HOME PAGE NEWS LETTER FORUM CONTATTACI INFORMAZIONI LINK UTILI

RUOTE SICURE
  • Galleria Immagini
  • Il progetto
  • La didattica
  • Figure professionali
  • Istituti scolastici
  • Giornalino on-line
  • Area Riservata
  • MANIFESTAZIONE
  • Concorso a premi
  • CORSI EDUCATORI STRADALI
  • Corsi di formazione
  • INIZIATIVE
  • Crescere in Sicurezza
  • Progetto di vita
  • Proposte Regione
  • Manuale Sicurezza Stradale
  • La sicurezza non è un limite
  • NOTIZIE UTILI
  • Approfondimenti
  • 10 regole d'oro
  • Il casco
  • Il ciclomotore
  • Vivere la strada
  • News
  • Dodici buoni consigli per una guida sicura
  • Modifica nuovo codice della strada
  • www.lautoscuola.it
  •  

    Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti

    Powered by


    P.IVA 13373850158
    GUIDA ALL'USO DEL CASCO
    L'ETICHETTA DI OMOLOGAZIONE

    Sull'etichetta ECE sono riportati:

    • il marchio di omologazione internazionale composto da un cerchio all'interno del quale è posta una lettera E seguita dal numero distinto che identifica il Paese che ha rilasciato l'omologazione (E1 Germania, E2 Francia, E3 Italia, E4 Olanda, etc.);
    • una prima serie di numeri "0452719" che corrisponde agli estremi dell'omologazione, i primi due numeri di questa serie "04" (in futuro 05, 06, ...) indicano la serie di emendamenti al Regolamento 22 in base alla quale è stata concessa l'approvazione del casco;
    • la seconda serie di numeri "009607" identifica il codice progressivo di produzione.
    In Italia c'è un'altra targhetta di omologazione: un casco che riporta l'etichetta di omologazione D.G.M. è sicuramente uno strumento dalle limitate capacità di assorbimento degli urti, in quanto la sua omologazione prevede l'utilizzo solo alla guida dei ciclomotori.
    Attualmente la nuova normatia, ha reso questa etichetta fuori legge in tutte le circostanze.

    I caschi protettivi per i conducenti di ciclomotori devono rispondere alle prescrizioni tecniche del regolamento ECE/ONU n. 22 (modificato dalla serie di emendamenti 03 e seguenti):
    • dal 31 agosto 2000 non possono essere rilasciate omologazioni non conformi a tali prescrizioni tecniche.
    • Dal 1° settembre 2001 è vietata la commercializzazione sul territorio nazionale dei caschi protettivi per i conducenti dei ciclomotori omologati ai sensi dell’art. 3 del decreto ministeriale 18 marzo 1986.

    Un'iniziativa

    in colla borazione con UNASCA
    < Indietro Avanti >

    Trova la tua Autoscuola per il "Patentino"