HOME PAGE NEWS LETTER FORUM CONTATTACI INFORMAZIONI LINK UTILI

RUOTE SICURE
  • Galleria Immagini
  • Il progetto
  • La didattica
  • Figure professionali
  • Istituti scolastici
  • Giornalino on-line
  • Area Riservata
  • MANIFESTAZIONE
  • Concorso a premi
  • CORSI EDUCATORI STRADALI
  • Corsi di formazione
  • INIZIATIVE
  • Crescere in Sicurezza
  • Progetto di vita
  • Proposte Regione
  • Manuale Sicurezza Stradale
  • La sicurezza non Ŕ un limite
  • NOTIZIE UTILI
  • Approfondimenti
  • 10 regole d'oro
  • Il casco
  • Il ciclomotore
  • Vivere la strada
  • News
  • Dodici buoni consigli per una guida sicura
  • Modifica nuovo codice della strada
  • www.lautoscuola.it
  •  

    Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti

    Powered by


    P.IVA 13373850158
    INIZIATIVE DELLA REGIONE
    Progetto di educazione stradale da realizzarsi presso le scuole materne ed elementari
    (a cura di UNASCA Lombardia in collaborazione con PASS)

    CRESCERE IN SICUREZZA

    Obiettivo Generale

    Favorire lo sviluppo di una cultura di sicurezza stradale Ŕ il principale obiettivo del presente progetto. Per questo motivo i destinatari finali sono gli alunni delle scuole materne ed elementari, perchŔ educare loro alla sicurezza stradale significa avviare un cambiamento culturale e sociale che pone le sue basi nell'adeguato sviluppo di specifiche capacitÓ psicologiche cognitive e affettive: la percezione del rischio, l'interiorizzazione delle regole, la messa in atto di comportamenti sicuri.
    Il bambino assume un ruolo attivo, diventando "veicolo" di sicurezza stradale all'interno della famiglia.
    Per realizzare questo progetto, pertanto, Ŕ necessario sensibilizzare, informare e formare alla sicurezza stradale le figure educative che accompagnano il bambino nella sua crescita e nel suo divenire utente attivo della strada: i genitori, gli insegnanti delle scuole materne ed elementari e gli insegnanti e istruttori delle autoscuole.
    I destinatari intermedi di questo progetto sono:

    • Gli insegnanti di scuola materna
    • Gli insegnanti di scuola elementare
    • Gli insegnanti e gli istruttori delle autoscuole
    • I genitori degli alunni delle classi coinvolte nel progetto

    ModalitÓ di realizzazione L'attuazione del presente progetto prevede la realizzazione delle seguenti fasi di lavoro:
    I Fase - Formazione ed elaborazione dei percorsi teorico pratici di educazione stradale
    Realizzazione del percorso formativo rivolto agli insegnanti delle scuole materne ed elementari delle classi coinvolte e agli operatori delle autoscuole del territorio, curato dagli psicologi dotati di specifica preparazione nel campo della sicurezza stradale, che saranno proposti dagli insegnanti stessi e dagli operatori delle scuole guida agli alunni della scuola materna e della scuola elementare nella seconda fase del progetto.
    II Fase - Interventi di educazione stradale nelle scuole e interventi con i genitori
    Realizzazione dei percorsi teorico pratici di educazione stradale rivolti agli alunni della scuola materna ed elementare, curati dagli operatori delle autoscuole e dagli insegnanti della scuola materna ed elementare.
    incontri di sesibilizzazione rivolti ai genitori degli alunni delle scuole materne ed elementari interessate al progetto.
    Follow up dei lavori curato dagli psicologi. III Fase - Conclusione dei lavori
    Realizzazione della Giornata Regionale della sicurezza stradale, durante la quale, in ciascuna provincia interessata dall'iniziativa, verranno presentati dalle scuole coinvolte i diversi percorsi teorico pratici di educazione stradale sperimentati nella seconda fase del progetto
    Alla giornata saranno invitati anche gli alunni delle scuole che non hanno direttamente partecipato al progetto, che avranno la possibilitÓ di sperimentare nuovi percorsi di sicurezza.
    Un'apposita commissione valuterÓ i diversi percorsi e premierÓ quelli ritenuti pi¨ significativi ed efficaci al fine di stimolare la messa in atto di comportamenti sicuri.

    << Indietro   

    Trova la tua Autoscuola per il "Patentino"